Scopri le offerte del volantino!

Pelle liscia

combattere smagliature e cellulite

Tipici delle donne, anche perché legati agli ormoni femminili, gli inestetismi della pelle creati da striature o accumuli di grasso si possono trattare

 

Quale prevenzione

Per evitare che si formino smagliature:

- evitare bruschi cambiamenti di peso;

- praticando uno sport, evitare le contrazioni muscolari troppo intense e ripetute.

Sia per le smagliature sia per la cellulite giova inoltre:

- praticare con regolarità attività fisica;

- bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno;

- seguire un'alimentazione bilanciata: pochi grassi, pochi zuccheri, proteine con moderazione, frutta e verdura in gran quantità, pochissimo sale;

- non fumare;

- sottoporsi a massaggi per favorire la circolazione, lo smaltimento dell'acqua dai tessuti, l'idratazione, la tonificazione della pelle; è preferibile praticare i massaggi con prodotti ad azione anticellulite.

Disturbi che vanno per stadi

Smagliature

1. Inizialmente si creano zone infiammate di colore rosa o porpora, per l'aumentato flusso di sangue richiamato dall'infiammazione. A volte si percepisce nella zona una sensazione di tensione e di prurito.

2. Successivamente si avvia un processo di degradazione del derma che crea un avvallamento lungo la linea centrale della stria. La smagliatura, in questa fase, è di colore rosa pallido.

3. Alla fine l'area della lesione viene riparata con un tessuto cicatriziale e le smagliature si presentano come pieghe, di colore madreperlaceo per la ridotta vascolarizzazione e la scarsità o assenza di ghiandole sudoripare e sebacee, follicoli piliferi e anche melanociti, le cellule contenenti melanina che sono fondamenta li nel meccanismo dell'abbronzatura: la conseguenza è che le smagliature, esposte al sole, non si pigmentano, rendendosi ancora più evidenti.

Cellulite

1. Inizialmente si produce gonfiore dovuto al ristagno di liquidi e a un accumulo di grasso e acqua nelle cellule. La cute è ancora tesa ed elastica ma si presenta più pastosa; se viene compressa non

rimangono 'impronte' ma appare la 'buccia d'arancia'. Può essere curata con buoni risultati.

2. Successivamente si formano piccoli noduli, mentre il tessuto connettivo di sostegno perde elasticità e diventa più rigido. La pelle ha un colorito spento, si arrossa se compressa e assume un aspetto a'buccia d'arancia' se viene stretta fra le dita. Spesso sono presenti leggere macchie e capillari dilatati, anche in forma ramificata. Fino a questo stadio la cellulite, ancora reversibile se trattata in tempo, interessa glutei, cosce, ginocchio interno, braccia.

3. Se il disturbo progredisce, i noduli aumentano di dimensione, si induriscono e diventano dolenti al tatto; possono comparire lividi e gonfiore. La pelle è fredda, molle e senza tono; sono presenti molti avvallamenti e la 'buccia d'arancia' è decisamente evidente. Possono essere interessati anche polpacci e cavi glie. Il problema può essere ancora reversibile.

4. Nell'ultimo stadio si accentuano tutte le alterazioni di quello precedente: nel tessuto adiposo si formano grandi noduli dolorosi al tatto e la pelle presenta il classico aspetto 'a materasso'. Il disturbo, a questo punto, diventa irreversibile.

Le possibilità offerte dalla dermocosmesi

Smagliature

l trattamenti dermocosmetici possono risultare efficaci sia per evitare che le smagliature si creino, sia per minimizzarle una volta che si siano prodotte. Nelle situazioni a rischio, prime tra tutte la gravidanza, è importante attuare più precocemente possibile un trattamento che apporti alla cute sostanze in grado di promuovere i processi metabolici e di assicurare così al derma il massimo grado di nutrimento e di funzionalità, tanto da conferirgli elasticità e resistenza; in questo modo si può ridurre il rischio che insorgano i processi atrofici tipici delle smagliature. Può risultare molto utile praticare, durante l'applicazione di una crema elasticizzante, nutriente e idratante, un massaggio circolare. In gravidanza il trattamento va avviato già nelle prime fasi per il seno, e non più tardi del terzo mese nelle altre zone a rischio (addome, fianchi, glutei esterni,parte bassa della schiena e fascia interna delle cosce); è necessario, poi, continuare il trattamento per tre mesi dopo il parto. Quando le smagliature sono già formate, inoltre, i trattamenti dermocosmetici consentono di ridurle e di migliorarne l'aspetto.

Cellulite

Le creme cosmetiche riescono a migliorare l'aspetto delta pelle. Quelle medicinali - a base di tiroxina, un ormone delta tiroide - inducono anche l'attivazione dei processi di utilizzo dei grassi presenti nelle cellule adipose, e hanno quindi un effetto farmacologico con il quale si può anche ottenere una regressione della cellulite, soprattutto negli stadi iniziali. Vanno però utilizzate con il consiglio del farmacista, considerato che possono avere anche qualche effetto generale tale da indurre precauzioni nell'impiego. In ogni caso, giova ricordare che contro la cellulite non esistono rimedi miracolosi, e che vale la pena combinare più terapie, affiancando a quelle farmacologiche quelle fisiche.

Trova la farmacia

Trova la farmacia più vicina:

Utilizza questa casella per trovare la Farmacia Alphega più vicina a te

Tutte le Farmacie Alphega ►