vacanze wellness

Vacanze e wellness

Dopo tanta sedentarietà, abbiamo l’opportunità di trasformare questa insolita estate in un’occasione per dedicarci alla cura di noi stessi, riscoprendo il piacere di stare nella natura e di rimetterci in forma. 

 

Anche se il mondo del lavoro si è profondamente trasformato negli ultimi anni, agosto resta ancora il mese in cui la maggior parte dei lavoratori può godere delle tanto sospirate vacanze. Quest’anno molte destinazioni esotiche ci sono precluse, e una necessaria prudenza ci spinge a scegliere mete più vicine e “tranquille”. Perché, allora, non cogliere l’occasione per dedicarsi a quel sano movimento che per molti mesi non abbiamo potuto praticare? L’importante è essere prudenti, soprattutto se il nostro fisico non è allenato, per evitare di incorrere in piccoli infortuni o di affaticarsi troppo.

Vacanze di sport e benessere al mare

La spiaggia è una vera palestra a cielo aperto: le ore migliori sono le prime della mattina, quando l’aria è fresca, il sole ancora basso e lo spazio intorno a noi più libero. È il momento giusto per lunghe camminate sulla battigia ma anche per dedicarsi a semplici esercizi sul tappetino. Oppure, semplicemente, per sedersi e meditare guardando il mare. Respirare a pieni polmoni e lasciare andare le preoccupazioni, riconnettendosi con noi stessi sarà una vera sferzata di benessere. E non dimentichiamoci dell’acqua: perfetta per esercizi di acqua gym, stretching e, naturalmente, per lunghe nuotate. Il nuoto può essere praticato anche se si soffre di mal di schiena (in questo caso è preferibile il dorso) e problemi articolari perché permette di muoversi senza caricare troppo le articolazioni. Indispensabile, se si sta sulla battigia o in acqua quando il sole è alto, un’adeguata protezione solare, oltre a occhiali da sole e un copricapo.

Vacanze di sport e benessere in montagna

Ad alta quota la sedentarietà è bandita: sentieri, boschi e prati sono un invito a camminare respirando a fondo e immergendosi nella natura. Per goderne appieno, è bene dotarsi della giusta attrezzatura: scarpe adeguate (comodi scarponcini da trekking per tenere ben salda la caviglia e prevenire cadute o distorsioni), un maglione o una felpa e una giacchetta impermeabile. In montagna il cambiamento di clima è molto repentino e non è infrequente venire sorpresi da pioggia e vento anche se fino a poco prima splendeva il sole. Evitare, infine, di avventurarsi in sentieri poco battuti o segnalati come impegnativi da soli o se si è fuori forma: la montagna va approcciata in modo graduale e con la giusta consapevolezza. Basterebbe questo per fare della montagna una vacanza di benessere ma, in più, molte località montane offrono percorsi di allenamento nel verde, lezioni di fitness all’aperto e centri benessere dove rilassarsi e dedicarsi alla cura di sé.

Vacanze di sport e benessere in città

Anche per chi resta a casa o per chi sceglie di visitare una città d’arte, l’estate può essere l’occasione di fare movimento. Il consiglio è di dimenticarsi dell’auto e di muoversi a piedi o, quando è possibile, in bicicletta. Le attrazioni sono talmente tante che già solo spostarsi da una all’altra permetterà di macinare chilometri. Inoltre, piscine e impianti sportivi sono più vuoti in agosto, quando i residenti vanno in villeggiatura, e ci si può muovere con maggiore libertà. La minore quantità di smog rende più sana anche la corsa. L’importante è praticarla nelle prime ore del mattino o al tramonto, quando le temperature sono meno roventi. Se poi si è impossibilitati a muoversi da casa, allora ci si può dedicare a qualche lavoretto di bricolage, magari quelli che abbiamo sempre rimandato; un altro modo, altrettanto valido, per rilassarsi e scaricare lo stress.