Abbronzarsi… a tavola!

La protezione della pelle dai raggi Uv e un’abbronzatura dorata e sicura dipendono anche da ciò che si mette nel piatto. Ecco qualche consiglio.

Sappiamo bene quanto una protezione solare adeguata al proprio fototipo sia importante (ormai circa 3 persone su 4 usano la protezione solare) e siamo anche consapevoli che gradualità e moderazione siano le regole d’oro per esporsi ai raggi Uva, Uvb e infrarossi in sicurezza, scongiurando eritemi e scottature, fino a problemi più gravi come danni cellulari e perfino tumori della pelle. Ma quello che, forse, non tutti sanno, è che ci si può preparare per affrontare l’esposizione al sole anche con l’aiuto dell’alimentazione. Grazie al loro potere antiossidante, infatti, molti alimenti sono ideali d’estate, per proteggere la pelle dai radicali liberi che si sprigionano con l’esposizione al sole, per contribuire a mantenere un buon livello di idratazione nell’organismo e, grazie ai sali minerali, per mantenere l’energia evitando la classica spossatezza da clima troppo caldo. Questi alimenti sono, principalmente, frutta e verdura. Ma quale frutta e quali ortaggi?

Come una tavolozza

Pensiamo al nostro piatto come una tavolozza da riempire di colori che poi andranno a comporre la tela della nostra dieta. D’estate questi colori saranno dorati, vivaci e solari. L’alimentazione giusta per un’abbronzatura sicura prevede, infatti, il consumo di cibi ricchi di vitamine e flavonoidi – in particolare di vitamina A – che favoriscono la produzione di melanina (il pigmento che colore la pelle e la protegge dalle scottature). Via libera, quindi, a carote, albicocche, melone, spinaci, pomodori, peperoni, insalata, radicchio, fragole e ciliegie. Tutti prodotti di stagione che si possono consumare crudi e freschi e che ben si prestano a essere reinventati, con gusto e fantasia, anche in succhi, centrifughe, smoothies, per una vera scorpacciata di vitamine e benessere.