Che stress!

Lo stress può avere diverse cause e differenti sintomi, che è importante curare per evitare che cronicizzino. Ecco alcuni consigli per superare questa condizione poco sana.

Stanchezza, irritabilità, ansia, mal di testa, digestione lenta, bruciori di stomaco, insonnia, tensioni muscolari. A volte, herpes sulle labbra, tachicardia, calo delle difese immunitarie, con il risultato che ci si ammala con più facilità. Sono solo alcuni dei tanti sintomi legati da un unico “filo rosso”: lo stress. Disturbi spesso lievi, in grado, però, di condizionare in maniera negativa il nostro benessere psicofisico, peggiorando la qualità della vita.

Se lo stress è un fatto soggettivo, ci sono tuttavia situazioni che generano stress più facilmente: gli esami, un cambio di lavoro, affrontare un lutto o, in generale, avere ritmi di vita troppo intensi. Se, poi, lo stress diventa una costante, una grande quantità di cortisolo, l’ormone dello stress, viene liberata nel corpo e il sistema nervoso si trova così in una condizione di infiammazione costante. Ed è proprio questa infiammazione la causa di tutti quei piccoli disturbi, più o meno gravi, dal mal di testa all’insonnia e ai problemi cardiovascolari, comunemente associati allo stress. Cosa fare, allora? Ecco alcuni semplici consigli, elaborati da Assosalute, per superare lo stress.

  1. Passeggiare all’aria aperta, sia per scaricare la tensione, sia per favorire la circolazione di endorfina che riduce gli ormoni dello stress.
  2. Evitare di usare smartphone o pc di sera. È importante lasciar passare almeno un paio d’ore dall’utilizzo prolungato di strumenti tecnologici e il sonno.
  3. Imparare a organizzarsi.  Una causa molto diffusa dello stress è la “mancanza di tempo”, quindi una buona gestione dell’agenda può aiutare a sentirsi più padroni di se stessi.
  4. Curare l’alimentazione: esistono diversi alimenti in grado di ridurre l’azione del cortisolo: carni bianche come il tacchino, e, tra i pesci, quelli a più alto contenuto di grassi, come il tonno o il salmone; tra le verdure, infine, si consigliano gli spinaci. Anche il cioccolato fondente è molto utile per abbassare i livelli di cortisolo.
  5. Dare il giusto peso alle cose. Ridimensionare i problemi aiuta a rendersi conto di quante siano le cose per le quali, in realtà, proprio non vale la pena preoccuparsi.
  6. Mantenere un atteggiamento funzionale. Prestare attenzione ai propri pensieri e porsi delle domande può essere molto utile ad allontanare ansie e problemi in quanto una riflessione interna, spesso, può aiutarci a comprendere meglio una situazione esterna.
  7. Aiutarsi con la meditazione. La mindfulness è la forma di meditazione più studiata a livello scientifico. Fatta quotidianamente può dare ottimi risultati dal punto di vista neurochimico.
  8. Riderci su. Avere un atteggiamento positivo può essere davvero utile nella prevenzione dello stress: è infatti provato che ridere fa bene alla salute perché aumenta la quantità di ossigeno che si respira, stimola il cuore, i polmoni e i muscoli e aumenta l'endorfina che rilascia il cervello.
  9. Ascoltare musica. Che sia classica, rock o country non importa: la musica preferita aiuterà a fare una pausa dai tanti impegni della giornata e infonderà il cervello di neurochimici del buon umore, come la dopamina.
  10. Curare i sintomi (es. mal di testa, bruciori di stomaco, insonnia etc.) per evitare che cronicizzino.