Albero di Natale e cuccioli: una convivenza impossibile?

Albero e decorazioni natalizie sono croce e delizia delle famiglie con animali domestici. Ecco come renderli più sicuri.

È arrivato il momento di addobbare l’albero, un’attività che coinvolge e diverte tutta la famiglia con scintillanti palline colorate, lucine e oggettini luminosi e variopinti. Riuscite a immaginare qualcosa che possa divertire di più un cane o un gatto? Difficilmente potrà resistere: farsi prendere dall’entusiasmo e considerarlo un gioco con cui scatenarsi in compagnia dei suoi padroni è per lui la cosa più naturale del mondo. E allora, come fare per evitare disastri? Nessun albero potrà mai essere completamente al sicuro, così come sarà difficile impedire anche al più educato degli amici a quattro zampe di esserne attratto. Ci possono essere, però, piccoli accorgimenti, per abituare l’animale alla presenza dell’ambito diversivo.

Come rendere l’albero di Natale “a prova di pet”

Prima di tutto scegliendo bene la posizione: meglio che sia difficilmente raggiungibile, per esempio in un angolo un po’ appartato del soggiorno. Questo, naturalmente non costituirà un deterrente, ma dimezzerà i rischi di caduta grazie alle due pareti vicine. Anche per questo, è bene prestare la massima attenzione alla base, che dovrà essere molto ampia e stabile, ma che non sarà comunque sufficiente: per questo è necessario ancorare l’albero a un supporto fisso. Importante è anche l’atteggiamento della famiglia: evitare di far giocare il cucciolo con palline o nastri luccicanti, perché per loro sarà divertentissimo ma non saranno in grado di comprendere quando dovranno smettere. L’ideale, poi, è abituare l’animale alla presenza dell’albero in casa, lasciandolo esposto per un po’ prima di decorarlo, in modo che il cucciolo inizi a prendere confidenza con il nuovo oggetto. Al momento della decorazione, evitare di chiudere il cane o il gatto in un’altra stanza perché questo non farà che acuire il suo desiderio di avvicinarsi e partecipare. Meglio (se si tratta di un cane) farlo uscire con qualcuno per tenerlo lontano nel delicato momento dell’addobbo. Se, invece, si preferisce tenere l’animale in casa, è bene impartirgli comandi molto chiari e precisi, adottando anche un tono severo. Per la sua sicurezza, infine, è necessario proteggere eventuali cavi elettrici ed evitare di lasciarlo acceso se non si è nei paraggi e non si può controllare a vista.